Booking.com

Emergenza a Roma: ancora guano e topi, in campo anche i Nas.

Emergenza a Roma : ancora guano e topi, in campo anche i Nas.

auto-ricoperta-merda-280821

 

Lungoteveri chiusi, Fori Imperiali sporchi di guano, parchi impraticabili, è questa la situazione che si trovano ad affrontare ogni giorno i cittadini romani.
E’ ancora emergenza guano e, ad aggiungersi a tutto questo incubo è anche l’allerta sanitaria.

Si è discusso a lungo per poter trovare una soluzione a questa emergenza che sta mettendo in ginocchio la Capitale. Il Commissario Tronca ha deciso di chiamare a raccolta le forze del Ministero, della Regione, della Forestale, dell”Ama, istituti zooprofilattici, dipartimento ambientale,si sono riuniti intorno al tavolo a caccia di soluzioni efficaci.

Le prime mosse che verranno adottate per combattere questo stato di allerta sono: strategie di allontanamento, di pulizia e igienizzazione profonda.

E’ stato concordato di rafforzare il monitoraggio delle zone di stazionamento degli uccelli, anche con la collaborazione dei Ministeri della Salute e dell’Ambiente, per meglio verificare l’efficacia delle strategie di dissuasione messe in atto.

Ma, ahimè, sono anche i topi a dar filo da torcere. Tronca chiede uno sforzo ulteriore al contrasto dell’abbandono dei rifiuti.

Tutto questo potrebbe essere possibile cercando di potenziare il servizio di Derattizzazione, con obiettivi mirati tra cui argini e banchine del Tevere, scuole ed asili, mense ed ospedali.

Ama, i Municipi ed il Dipartimento per la Tutela Ambientale di Roma Capitale hanno già avviato il monitoraggio delle zone sulle quali intervenire tempestivamente, organizzando il tutto con una mappatura dei luoghi con maggiore rischio ed infestazione di roditori.

Il Ministero della Salute ha dato la sua piena disponibilità a collaborare anche con il Comando Carabienieri per la Tutela della Salute (NAS).
a cura di Greta Merigiola

[ads]