Booking.com

Google Maps ora anche offline. Come navigare senza connessione.

[adstextlong]

Google Maps ora anche offline. Come navigare senza connessione.

Da ieri Google Maps ha dato la possibilità di poter navigare e ricercare le destinazioni anche in modalità offline. Lo annuncia l’azienda nel suo blog ufficiale, specificando che d’ora in avanti si potrà scaricare un’area geografica sullo smartphone e, quando non ci sarà copertura internet, l’app continuerà a funzionare senza interruzioni.

Per ora questo servizio è disponibile sono per i cellulari Android, ma presto diventerà utilizzabile anche per i programmi Apple.

Per scaricare un’area è sufficiente cercare una città, una regione o una nazione e cliccare poi su download nella relativa scheda, oppure andare su “aree offline” nel menù di Google Maps e premere il pulsante ‘+’. Una volta scaricata la mappa, nel momento in cui Google Maps rileverà una connettività limitata o assente, passerà automaticamente alla modalità offline, mentre tornerà a quella online quando la connessione verrà ripristinata, così da garantire l’accesso alla versione completa di Maps, che comprende il traffico in tempo reale. Per impostazione predefinita, l’applicazione scaricherà le mappe sul dispositivo solo quando ci sarà connessione a una rete Wi-Fi, in modo da evitare addebiti elevati per il consumo di dati.

La product manager Amanda Bishop dichiara: “Nel 60% del mondo oggi internet non è disponibile e, anche dove è possibile accedere al web, non è detto che la copertura sia uniforme. Per la maggior parte della popolazione dunque non è ancora possibile, o per lo meno non è semplice, accedere alle informazioni in modo rapido e agevole. Si tratta di un problema enorme, soprattutto quando si visitano luoghi sconosciuti. In questo senso Google Maps sta facendo nuovi passi in avanti con l’obiettivo di aiutare le persone a trovare le indicazioni di cui hanno bisogno per arrivare a destinazione, anche senza connessione internet”. [ads]

A cura di Greta Merigiola

google-maps