Booking.com

Roma: Stop alla circolazione alle auto Euro6!!!


La notizia è scioccante, ma vera. A Roma è stato approvato il divieto di circolazione alle autovetture diesel E6, ovvero quelle attualmente in vendita che ancora questa mattina molti romani hanno acquistato.
Come riportato dal mensile più famoso del settore automobilistico italiano, Quattroruote: “Il Campidoglio ha deciso di estendere le limitazioni anche alle auto diesel Euro 6, fino a oggi considerate le più pulite della categoria. Il provvedimento, firmato dalla giunta Raggi, invece, condanna senza appello i veicoli con alimentazione diesel, indipendentemente dal loro livello di evoluzione tecnologica”.

Nello specifico, come riportato dal sito del comune di Roma: “La Giunta capitolina ha dato il via libera all’iniziativa che prevede il divieto totale della circolazione ai veicoli dotati di motore endotermico, nella ZTL “Fascia Verde” del PGTU, nelle fasce orarie 7.30-12.30 e 16.30-20.30. A partire da novembre 2017 la limitazione si estenderà anche agli autoveicoli ad accensione spontanea (diesel) Euro 6.

Le domeniche ecologiche sono state programmate secondo il seguente calendario: 19 novembre 2017, 17 dicembre 2017, 21 gennaio 2018, 11 febbraio 2018. Le date potranno essere suscettibili di modifiche, qualora si dovessero verificare eventi, ad oggi non previsti e non prevedibili, che, da valutazioni effettuate dagli organi di governo competenti, dovessero essere ritenuti non compatibili e di interesse pubblico prevalente.”

Da oggi quindi si potrebbe affermare che il comune di Roma abbia stabilito che i diesel E6 siano dannosi quanto i diesel euro 0,1,2,3.

Un provvedimento molto discutibile, che crea un precedente pesante ed iniquo.
L’Amministrazione avrebbe l’obbligo di dimostrare il reale peso dell’inquinamento che un motore ad accensione spontanea (diesel) Euro 6 produce nel suo ciclo di combustione.
Sembra poi assurdo vietare la circolazione ai veicoli euro 6, ad oggi regolarmente in commercio poiché rispettano le direttive nazionali ed europee, senza una ragione scientifica.

Dettagli sul procedimento:

Quando si approvano provvedimenti del genere bisognerebbe ricordare che:
1. Molte famiglie hanno acquistato con enorme sacrificio un veicolo, che da oggi non può circolare anche se a norma. Questo in un momento storico dove le famiglie sono martoriate dalla crisi economica;

2. L’Italia è un’eccellenza nella produzione, sviluppo e ricerca dei motori diesel;

3. Il Comune di Roma vieta ai privati l’uso di auto Euro 6 diesel, quando le auto che ha in dotazione sono per la maggior parte è Euro 5; e quando prevede di continuare ad acquistare veicoli Euro 6 diesel, che per correttezza non dovrebbero più circolare come quelli privati.

4. Ad oggi i mezzi pubblici della Capitale sono pochi, sporchi e, ovviamente, diesel; alcuni addirittura Euro 3, quindi non vi è incentivo al loro utilizzo.

Nella speranza che l’Amministrazione modifichi quanto prima la limitazione ai veicoli Euro 6 diesel, e possa al contempo intraprendere opere più efficaci, come migliorare e rendere veramente “green” i mezzi pubblici di trasporto, programmare lavaggi regolari delle strade, curare la manutenzione del verde e impiantare nuovi alberi.