Booking.com

Sagra del Cinghiale – 22/23 Aprile San Gregorio da Sassola

Sagra del Cinghiale

Dal 22 al 23 due giorni all’insegna del gusto e della tradizione con la Sagra del Cinghiale a San Gregorio da Sassola organizzata da La Squadra di Caccia “La Fenice”.

Durante la Sagra del Cinghiale sarà possibile visitare l’incantevole castello Brancaccio, la Villa Comunale e tutte le vie medievali del paese.

PROGRAMMA SAGRA DEL CINGHIALE

Ore 10.00 Apertura Castello Brancaccio
Ore 11.45 Apertura Stand Gastronomici
(Pappardelle al Cinghiale – Cinghiale alla Cacciatora – Dolcetto Locale – Acqua o Vino)
Ore 17.00 Classico Gioco della Pentolaccia
Ore 18.00 Riapertura Stand Gastronomici con Panini
(Prosciutto – Salsicce – Porchetta)
(Si potrà consumare anche il menù del giorno)

Sagra del Cinghiale telefono per informazioni: 339-5085997 (Sergio)
Mail per informazioni: squadra.caccia.fenice@gmail.com

Le migliori Ricette con Cinchiale

Spezzatino di Cinghiale al Vino Rosso

1) Mettere a bagno i pezzi di cinghiale in un recipiente pieno d’acqua e aceto per 12/14 ore

2) Il giorno dopo scola la carne dalla marinata e asciugala con un canovaccio. Pela e affetta a fettine sottili la cipolla; tritala finemente con una manciata di foglie di prezzemolo.

3) Fai sciogliere in un tegame di terracotta lo strutto a fiamma bassa. Unisci i pezzi di carne e falli cuocere così da far prendere un colorito e una cottura uniforme. Quando la carne sarà ben rosolata, versa la cipolla, le foglie d’alloro, il prezzemolo e i peperoncini lasciandoli interi.

4) Per la cottura: aggiungi il sale, 2 dl di vino e fai cuocere per 1 ora e 30 minuti. Una volta ultimata la cottura, bagna la carne con il restante del vino, lascia sfumare il tutto e fai cuocere per ancora 10 minuti.

Pappardelle al Ragu di Cinghiale

1) Polpa di cinghiale a cubetti, farla marinare con vino rosso, rosmarino, salvia, prezzemolo, alloro, scorza di limone, bacche di ginepro, chiodi di garofano e grani di pepe per 6 ore.

2) Scola la carne, condirla con un filo d’olio e metà delle erbe e delle spezie della marinata tritate e falla rosolare con un trito misto di sedano, carota, scalogno, prezzemolo e aglio. Sfuma vino e cuoci a fuoco basso per 1 ora, bagnando con acqua calda.

3) Sul fondo di una padellina antiaderente ben calda disponi del parmigiano grattugiato. Lascia che si fonda uniformemente formando un disco irregolare. Poi giralo con una spatola sottile per cuocerlo pochi istanti sull’altro lato.

4) Lessa al dente le pappardelle fresche all’uovo, falle saltare con il ragù e manteca il tutto con burro e  parmigiano.

Sagra del Cinghiale

Sagra del Cinghiale San Gregorio da Sassola

 

 

Advertisement