Booking.com

STAZIONE TIBURTINA: NUOVA VIABILITA’

Importante notizia per la Capitale, che potrà dare un contributo alla vivibilità di alcuni quartieri. La Stazione Tiburtina ha visto sorgere lo scorso 14 marzo una novità: si tratta dell’inaugurazionedi una nuova apertura alla viabilità, alla quale erano presenti il sindaco Ignazio Marino, l’ad di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs), Maurizio Gentile, e l’assessore ai Lavori Pubblici, Maurizio Pucci., che collega la Stazione Tiburtina anche con la Pietralata. Un’opera che interessa una superficie di circa 30’500 metri quadrati, all’interno dei quali sono sorti circa due chilometri di strada, nuovi marciapierdi, nuovi alberi e piante, 11 posti per brevi fermate, un’area di sosta per gli autobus e a partire da aprile verranno aperti anche 450 nuovi parcheggi.
Le vie interessate:

Più precisamente, da via dei Monti di Pietralata si potrà, attraversando via dei Monti Tiburtini, raggiungendo poi Stazione Tiburtina. Vantaggi anche per chi esce dall’A24, la Roma -l’Aquila, da San Giovanni e da via di Portonaccio, grazie alla nuova rampa recentemente aperta che dalla Nuova Circonvallazione Interna porta al piazzale della Stazione.

Con i mezzi pubblici:

Inoltre nascerà una nuova linea bus, il 548, che collegherà la stazione all’ospedale Pertini, alle linee metro B e B1 e al quartiere Centocelle, vicino alla stazione metro della nuova linea C.

Di conseguenza si dovrebbe garantire maggior fluidità al traffico delle zone limitrofe grazie a questa nuovo collegamento con la Stazione Tiburtina, che, come ha detto il sindaco Marino, dovrà diventare in futuro la principale stazione del Paese. Questa operazione è volta a migliorare la funzionalità della città. Inoltre di fronte alla stazione sta nascendo la nuova sede del gruppo Bnp Paribas, l’Headquarter Bnl, un edificio in vetro di dimensioni rilevanti (12 piani) che dovrebbe essere pronto entro la fine del 2016.

Stazione Tiburtina vista dal lato est.

Lato est Stazione Tiburtina

 

 

fonti:  – www.romatoday.it

– www.repubblica.it

 

A cura di Marco Pasquali