f

Get in on this viral marvel and start spreading that buzz! Buzzy was made for all up and coming modern publishers & magazines!

Fb. In. Tw. Be.
Roma
25 Sep, Friday
25° C

LA STREET ART A ROMA

In questo periodo si sente spesso parlare di Street Art, a Roma in particolar modo. Tale forma d’arte è più propriamente nota come Arte Pubblica e quindi di recente si è deciso di applicare questa forma di arte con lo scopo di riqualificare alcune zone della Capitale. Ad esempiocitiamo i quartieri di Tor Marancia o San Basilio o ancora Torpignattara e altri ancora.

TOR MARANCIA:

Il 9 marzo, dopo circa 70 giorni di lavoro, è stato inaugurato dal Primo Cittadino il progetto “Big City Life Tor Marancia”, ideato da 999Contemporary e finanziato sia da Fondazione Roma che dal Campidoglio. Questo progetto coinvolge 11 palazzi, sui quali sono stati dipinti 20 murales di arte contemporanea, con una superficie complessiva di oltre 2500 metri quadrati. Un progetto che ha visto la partecipazione di circa 500 abitanti, alcuni ragazzi delle scuole e 18 street artists provenienti da 10 diverse nazioni. Da qui è nata anche l’associazione culturale “RUDE”, al fine di garantire la promozione, la manutenzione e la valorizzazione del patrimonio artistico di cui sono entrati in possesso gli abitanti del quartiere.

IV MUNICIPIO:

Esempi di street art a Roma si possono vedere anche nel IV Municipio, più precisamente nelle stazioni Metro di Tiburtina, Santa Maria del Soccorso, Rebibbia, Monti Tiburtini e Ponte Mammolo. Sono stati cinque gli artisti a partecipare a questo progetto noto come “Urban Breath Project”, mirato a valorizzare la creatività nel IV Municipio, con la riqualificazione di alcune aree (in questo caso sono stazioni Metro). Altro esempio di arte pubblica o Street Art a Roma si ritrova nel quartiere di San Basilio, grazie al progetto “SANBA”, giunto ormai alla sua seconda edizione (conclusa nel mese di febbraio) capitanato da Simone Pallotta e con il sostegno di Roma Capitale. I lavori sono durati circa due mesi, conclusi a giugno dello scorso anno. Questo progetto, come il precedente, propone percorsi di riappropriazione e riqualificazione degli spazi quotidiani mediante laboratori artistici. Un’iniziativa culturale costruttiva per il quartiere e per i suoi abitanti che, collaborando tra loro con molto entusiasmo, hanno contribuito a riqualificare la propria zona dandole un tocco di colore.

QUADRARO, GAZOMETRO, GARBATELLA:

Oltre ai vari progetti già citati, si possono trovare esempi di Street Art a Roma anche in altri quartieri, come ad esempio Testaccio, Ostiense, Garbatella, Quadraro, Pigneto. Più in particolare, nei murales del Pigneto è presente un “omaggio” a Pasolini, o ancora, al Quadraro è nato un museo di Street Art (Arte Pubblica), il M.U.R.O., un vero e proprio museo a cielo aperto. Via del Porto Fluviale, Via del Gazometro e Via dei Mercati Generali sono solo alcune delle vie di questi quartieri che hanno subito questo processo di riqualificazione culturale nata dagli stessi cittadini e supportata anche dal Comune.
Ecco alcune foto di queste recenti opere.

Post tags: